Fuori, eventi e promozioni

Storia di un progetto sempre in evoluzione

Buongiorno a tutti…oggi vi voglio raccontare di un progetto che ho particolarmente a cuore e che, fortunatamente, sta ancora proseguendo, con tante novità.

Nel 2015, dopo qualche tempo passato a studiare le Pro loco, mi resi conto della necessità di inventare qualcosa di nuovo e digitale per poter dare valore ai tanti sacrifici organizzativi dei volontari. Uno strumento in grado di poter valorizzare, gratuitamente, le attività e gli eventi organizzati dal mondo del volontariato. Ne parlai con l’amico, programmatore e genio, Francesco Ferrazzino che non ci mise molto a capire quello che serviva. Grazie alla sua capacità di programmazione nacque, all’interno della Federazione Trentina delle Pro loco, l’applicazione “Fuori” che, in poco tempo, divenne un punto di riferimento per la valorizzazione delle attività non solo delle pro loco trentine ma di mezzo nord Italia. Una grande soddisfazione!

Durante il periodo di Covid, complice l’azzeramento delle attività sul territorio ed anche il mio arrivo in Confcommercio, nasce l’idea di sviluppare ulteriormente l’applicazione e di indirizzarla anche sulla valorizzazione del commercio locale.

Perchè, vi chiederete voi?

Semplice, perchè esiste un’equazione che ha sempre valore: laddove c’è turismo c’è commercio e viceversa e allora, perchè non mettere insieme le due cose e valorizzare queste due belle anime del nostro “fare comunità”?
Così nel 2020 esce la prima release della app che ora si chiama “Fuori, eventi e promozioni” e che ha, da un lato, l’intento di valorizzare il mondo del volontariato ma ha anche, dall’altro, l’intento nobile di “riportare le persone a spendere in negozio”.
Quest’ultima parte innovativa vuole essere il tentativo di andare incontro al commercio locale che sta vivendo una crisi di identità fortissima. Attraverso il nostro sistema di couponing digitale e di gestione di buoni regalo/buoni benefit, vogliamo vincolare il consumatore a spendere tali valori all’interno dei negozi fisici perchè solo con il mantenimento delle attività commerciali sul territorio possiamo pensare di rendere ancora appetibili i nostri bellissimi borghi e le nostre città in chiave turistica. La strada da fare è ancora molta ma già durante il 2021-2022 abbiamo sperimentato come la nostra idea sia efficace e porti davvero valore aggiunto all’interno dei negozi!

Cosa mi lega a questo progetto?

Fuori è un progetto davvero complesso e articolato, che permette però di infondere un continuo lavoro per il suo aggiornamento e mantenimento. Inoltre, essendo legato al mondo della comunicazione digitale, ci permette di divertirci nel fare attività come quella del video che vedere qui!


Per scoprire la app vi invito a scaricarla sugli stori Itunes e Google Play. Il vostro feedback, positivo e negativo che sia purchè educato, per me conta davvero molto!

Pro loco Trentine, la strada fatta dal 2012 ad oggi

Mi capita spesso di pensare (a volte sognare) mentre dormo e stamattina mi sono svegliato con un desiderio: ripercorrere quanto scritto in merito al mondo del volontariato turistico che presiedo. Di cose ne dico sempre molte, ne ho dette in passato ancora di più, però con oggi vorrei ripercorre gli editoriali di Centopaesi, per fare sia un esercizio di ripasso, ma anche per provare a testimoniare che di lavoro ne è stato fatto tanto. Aiutatemi, con i vostri commenti, a capire se davvero quanto detto è corrisposto alla verità delle azioni. Enrico

Editoriale centopaesi, febbraio 2013!
Questo editoriale si vuole oggi concentrare su quello che, nella mia mente, risulta essere il vero obiettivo del mio mandato di Presidente della Federazione Trentina delle Pro Loco e loro Consorzi: riportare a pieno titolo le Pro Loco trentine all’interno del settore turistico provinciale.

Un primo passo per avvicinarsi al raggiungimento dell’obiettivo è tanto semplice quanto importante: parlare di turismo! E’ per questo motivo che, partendo da questa pubblicazione, intendiamo proporre con Centopaesi un nuovo linguaggio, nuovi contenuti, nuove idee possibili per condividere la nostra missione con tutti i nostri associati. Non avendo la presunzione di poter costruire un notiziario che parli di turismo interamente da soli, abbiamo chiesto a chi di turismo se ne occupa e se ne è occupato per molto, di lasciarci un contributo, che noi riteniamo davvero importante e prezioso.

In questo numero quindi verranno pubblicati una serie di articoli che, a tutto tondo, rappresentano le diverse voci del nostro settore: da quella istituzionale dell’Assessore al Turismo Tiziano Mellarini, a quella “storica” e saggia di Mario Malossini; dall’esperienza, unica nel suo genere, della Pro Loco di Mori Val di Gresta a quella di “frontiera” dalla Pro Loco di Borgo Valsugana e molto altro.

Nel ringraziare di cuore gli autori, auspico che questa tipologia di interscambio di idee, opinioni, buone pratiche, strategie future, possa davvero accendere il dibattito che, per poter essere accessibile a tutti, abbiamo inteso anche portare in un nuovo blog dedicato: www.centopaesi.it! Sembra ben chiaro ora il nostro desiderio: attivare un confronto costruttivo, completo, dove chiunque lo ritenga opportuno ed interessante, possa dare il suo contributo, anche se minimo!

Non ci limitiamo però solo a parlare di turismo; da qualche mese infatti abbiamo iniziato una strategica collaborazione con l’associazione guide e accompagnatori turistici del trentino, che ora opera nei nostri uffici di via Garibali, collaborazione che riteniamo essere il primo atto concreto attraverso cui poter fornire di riflesso un servizio turistico professionale e qualificato.

Abbiamo cominciato ad inquadrare quanto emerso dallo studio fatto sulle pro loco e dagli incontri avvenuti sul territorio: la formazione e la consulenza ai direttivi delle pro loco è un’attività che già viene offerta alle associate; sul tema dell’HACCP stiamo attualmente cercando le giuste modalità di collaborazione con gli organi e le istituzioni competenti per poter fornire validi supporti e momenti di formazione per tutti; la sicurezza è il prossimo, ormai imminente, oggetto del nostro lavoro.

Non abbiamo l’intenzione di mettere sul piatto tutto questo semplicemente per accontentare gli scontenti o per zittire i contestatori: siamo fermamente convinti che questo lavoro sulla qualità sia imprescindibile per avviare il rilancio definitivo delle nostre Pro Loco e dei nostri Consorzi all’interno del settore turistico provinciale, rilancio che, ovviamente, potrà avverarsi solo se ci sarà la volontà di abbracciare questo spirito innovativo tutti insieme!

Vi lascio quindi il mio saluto personale, e vi invito davvero ad iniziare a pensare, con crescente e convinzione che, se parli di Pro Loco, parli di Turismo!