Venerdì, 17 Febbraio 2012…La lucciola

Una volta, un poeta si e’ fermato accanto a una lucciola e le ha detto:
– Sventurata lucciola, come dev’essere triste brillare solo di notte!
– Sventurato poeta! Ha replicato la lucciola! Io brillo di notte come
di giorno. Ma sei tu a vedermi solo di notte, orbo indelicato!

Dev’essere stato un povero poeta davvero!!!

Da racconti di bestie sagge e
Animali impertinenti di J.J Fdida

2 pensieri su “Venerdì, 17 Febbraio 2012…La lucciola

  1. oggi ho voglia di regalare una poesia ttutti i miei amici di blog

    A Raymond con riconoscenza

    Rosso sfrontato
    come i tuoi capelli
    prima che cominciassi a bere
    e te li dimenticassi
    disordinati e grigi.

    Rosso cupo come il vino
    nel lurido bicchiere
    in mano tua.

    Rossa la mia Ferrari:
    quella dei sogni giusti
    senza ricordi né rimpianti.

    E rosso il fuoco della sigaretta
    -aspettando che si spenga-
    mentre con i piedi
    allungati sul divano
    ascolto piovere appena appena.

    E non riesco
    nemmeno più
    a fumare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...